mercoledì 25 maggio 2016

Anniversario progetto cavalcavia FS sull'Appia

25 maggio 2015 - 25 maggio 2016

Un anno fa si è cercato di risolvere il problema delle affissioni abusive che deturpano le spalle del cavalcavia ferroviario sull’Appia all’ingresso di Albano e dei Castelli Romani.

Il progetto prevedeva una riqualificazione tramite un murales, come ce ne sono decine sulle strade italiane, con l’aggiunta di elementi tridimensionali che impedissero fisicamente l’affissione abusiva.
Per 3 anni abbiamo incontrato i licei artistici dei Castelli Romani per far inserire nel POF della scuola questo progetto, e a ottobre 2014 gli insegnanti e gli studenti dell’istituto S. Giuseppe di Grottaferrata si sono resi disponibili a realizzare l’opera gratuitamente. Decine di ore di lavoro svolto in classe nella preparazione dei bozzetti, sopralluoghi e riunioni istituzionali.
Per realizzare l’opera abbiamo avuto il patrocinio gratuito del Parco dei Castelli Romani, dei Comuni di Albano e di Castel Gandolfo, l’autorizzazione di Rete Ferroviaria Italiana, abbiamo trovato due aziende disposte a fornirci il materiale e una professionista che ci ha preparato il piano per la sicurezza.
Per tre giorni i volontari dei Comitati di Quartiere hanno ripulito dalle affissioni quasi 120 mq di cemento.


Tutti hanno lavorato gratuitamente, per rimuovere un simbolo del degrado posto all’ingresso di casa nostra. È stato indetto un concorso sui social per la scelta del bozzetto, sono stati ricercati i materiali più idonei  e le soluzioni per far lavorare in sicurezza i volontari e gli studenti.
Alla fine il murales doveva essere alto max 3 metri, per evitare il lavoro in quota, l’area interessata dal cantiere doveva restare sul marciapiede e recintata con barriere in ferro alte due metri, è stata verificata la copertura assicurativa, insomma sono state prese tutte le precauzioni previste dalle norme e dal buon senso.
Il 25 maggio 2015, il giorno prima di iniziare il cantiere, il comando della Polizia Locale di Albano ha bloccato tutto, sollevando obiezioni sulla sicurezza stradale: in quanto il disegno avrebbe potuto distrarre gli automobilisti. Abbiamo fatto notare che l’art. 23 del c.d.s. vieta le pubblicità e non le opere d’arte. Anzi avevamo segnalato al Comando la presenza in loco di due poster pubblicitari 6m x 3m.



Comunque non ci siamo dati per vinti, proponendo subito un’altra soluzione: installare del verde verticale (sono sufficienti anche delle piante rampicanti dal basso o pensili dall’alto), magari intorno a un tabellone composto da tessere mobili con cui è possibile comporre manualmente la scritta “BENVENUTI AI CASTELLI”. Naturalmente le piante avrebbero bisogno di un sistema di irrigazione a goccia automatizzato. L’obiettivo del tabellone invece è rendere “vivo” quel sito e offrire un’alternativa legale alle scritte d’amore sui muri. Immaginate quanti selfie con dietro una dedica romantica.
Abbiamo rinnovato tale richiesta anche a ottobre, a dicembre e a febbraio. Abbiamo proposto di indire un concorso di idee, perché potrebbero essercene di migliori.
A noi interessa cancellare quel simbolo di degrado, senza gelosie o narcisismi. Purtroppo non siamo più in grado di realizzarlo direttamente, per questo proponiamo all’amministrazione comunale di centrosinistra una dimostrazione del suo amore per la città. Non è affatto imbarazzante raccogliere le critiche costruttive dei cittadini che non chiedono tornaconti personali.
Pertanto proponiamo al Sindaco e al Consiglio comunale di Albano di:
  1. scegliere e realizzare un progetto che impedisca le affissioni sul cavalcavia ferroviario sull’Appia.
  2. sanzionare e rimuovere le pubblicità abusive presenti nei pressi della rotonda e su altre strade.
  3. realizzare dei murales ispirati al bozzetto dei ragazzi del Liceo S. Giuseppe1, per premiarne il lavoro.
(1) Per tali murales era già stato individuato uno spazio sotto il cavalcavia di via Vascarelle.

19 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina